Picture
Gentiile elettrice, gentile elettore,

Io ho risposto molto chiaramente di non essere favorevole a quelle norme: proprio nel sito di Beppe Grillo, che immagino conosciate, sono pubblicate le mie risposte.

http://www.beppegrillo.it/immagini/Sondaggio_parlamentare.pdf

Sintetizzo volentieri.

1) No all’incandidabilità dei condannati perché già oggi chi è condannato in via definitiva con interdizione dai pubblici uffici non può essere candidato, finché non finisce l’interdizione. Finita l’interdizione è un cittadino come un altro, come dice la Costituzione agli articoli 3 (eguaglianza) e 27 (le pene tendono alla rieducazione del condannato). No, perché con questa regola Enzo Tortora sarebbe morto in carcere e nessuno avrebbe saputo che era innocente.

2) No al tetto delle due legislature perché vorrebbe dire appiattire il parlamento, già fin troppo sottomesso al Governo e sovrastato dal potere dei burocrati che guadagnano assai più dei parlamentari, sono di fatto inamovibili, non solo eletti da nessuno.

3) No alle preferenze, perché moltiplicherebbero i “costi della politica”, quelli veri, cioè le ruberie di chi spende in campagna elettorale il doppio di ciò che prenderà – come indennità e come rimborsi – in tutta la legislatura. No perché nel Sud la mafia otterrebbe quasi il monopolio degli eletti, e altrove non ci sarebbe da stare allegri. Le piace come fanno politica le regioni ? Eppure sono eletti con le preferenze!

Nondimeno, le vostre proposte sono in discussione in abbinamento con le altre proposte di modifica della legge elettorale, alla pari con esse. Io sono il relatore e proprio la settimana entrante è in calendario la continuazione del dibattito.

Su www.luciomalan.it trovate notizie sia sul lavoro di openpolis.it sull’operato dei parlamentari, sia sull’andamento delle proposte di riforma elettorale.

Cordiali saluti

Lucio Malan

This is your new blog post. Click here and start typing, or drag in elements from the top bar.
 


Comments

Paolo
22/03/2011 20:47

Il senatore Malan, si gira la frittata come meglio crede, dice la non verità.


Reply



Leave a Reply