Picture
 Alla c.a. del
Presidente della Repubblica Italiana,
On. Giorgio Napolitano

E p.c.:
Presidente Senato della Repubblica Italiana,
On. Schifani
Presidente Prima Commissione Senato
“Affari Costituzionali”, On. Vizzini
Senatori della Repubblica

Roma, 6 aprile 2011

Oggetto: mancata discussione Proposta di Legge di iniziativa popolare “Parlamento Pulito”.

Gentile Presidente,
in qualità di firmatari e sostenitori della Proposta di Legge di iniziativa popolare in oggetto, depositata presso il Senato il 14 dicembre 2007 e presentata direttamente all’on. Marini, allora Presidente del Senato, ci vediamo costretti ad evidenziare con disappunto come fino ad oggi, 6 aprile 2011, non sia ancora terminata la discussione su tale testo.
Questo ritardo sembra dimostrare come non si tenga conto delle 350.000 firme raccolte in un solo giorno a sostegno di detta proposta di legge, numero che va ben oltre il limite delle 50.000 richieste dalla normativa vigente, come dimostrazione dell'urgenza con cui i cittadini avvertono il problema della selezione della classe politica di questo Paese.
Vorremmo inoltre far presente che nonostante il primo firmatario della Proposta, il Signor Giuseppe Grillo, si sia presentato in audizione in Prima Commissione Affari Costituzionali nel 2009, esplicandone il testo a nome di tutti gli altri firmatari, nessuna commissione o organismo responsabile ha avviato una reale discussione sulla stessa di cui evidenziamo alcuni punti per noi fondamentali:

Ineleggibilità in Parlamento dei condannati in via definitiva;
Limite dei due mandati;
Re-introduzione della preferenza per l’espressione di voto alle elezioni.

La legislatura attuale sta avviandosi verso la conclusione. Al suo termine, la Proposta depositata decadrebbe avendo essa valore per due legislature ed attraversando, appunto, il secondo periodo con quella attuale. Siamo sicuri Lei voglia accogliere il nostro sollecito e comprendere la nostra preoccupazione dato che, qualora tale Proposta decadesse per sopraggiunti termini, si renderebbe inefficace lo strumento di partecipazione popolare introdotto nella nostra Costituzione (la Proposta di Legge di iniziativa popolare, appunto) teso al miglioramento del sistema legislativo del Paese.
Per questo, il 16 aprile pv, quei firmatari e altri cittadini di tutta Italia torneranno in piazza, per ribadire la volontà di un “Parlamento Pulito”, come un Paese civile quale l'Italia deve dimostrare di essere a partire dalle aule istituzionali dei due rami parlamentari.

La ringraziamo sin da ora per l’attenzione che vorrà dimostrare dando riscontro alle nostre richieste, usufruendo delle facoltà che il suo più alto ruolo istituzionale le riserva, per sollecitare la ripresa quanto prima della discussione sulla Proposta di Legge di Iniziativa Popolare “Parlamento Pulito”.
Restiamo in attesa di una Sua risposta, come di quelle dei destinatari Senatori in conoscenza, al seguente indirizzo di posta elettronica: parlamentopulito@gmail.com

Cordialmente, La salutiamo.

Cittadine/i sostenitori della Proposta di Legge di Iniziativa Popolare “Parlamento Pulito”.


 
 
Picture
Nella sezione Condannati puoi votare chi secondo te tra i vari dipendenti condannati in via definitiva
sia il piu' scandaloso. Vediamo chi uscirà vincitore da questa "gloriosa" classifica !

Attenzione, sarà possibile votare una sola volta in quanto il sondaggio effettua un controllo sull' IP !

 
 
Picture
Mandaci una foto con una scopa in mano e il messaggio:

VOGLIO UN PARLAMENTO PULITO!

oppure uno slogan da te proposto!

scrivi a: parlamentopulito@gmail.com

La foto la pubblicheremo QUI